L’angelo e il demone

Sarteano, Siena, Toscana

Annunciazione, Beccafumi

Per rappresentare un luogo simbolo della Toscana e del centro Italia, come Sarteano, servono proprio un angelo e un demone. Ecco l’Arcangelo Gabriele di fronte alla Madonna, in un capolavoro di Domenico Beccafumi e in una composizione simbolo del Rinascimento, l’Annunciazione, nella sala d’arte dedicata al grande pittore. Ed ecco il Charun etrusco, lo psicopompo che sta trasportando il defunto, su un carro, agli inferi. È l’equivalente del Caronte greco, anche se non ne ha i caratteri tipici, come rara è la presenza della zanna che gli fuoriesce dal labbro inferiore in un contesto di grande impatto: la tomba della Quadriga infernale. Sono le due espressioni artistiche più significative di un piccolo centro del sud Senese, che guarda all’Umbria e alla Tuscia laziale, ma anche alla Val di Chiana e alla Val d’Orcia.

La tomba della Quadriga infernale

Per tradizioni, biodiversità e patrimonio culturale, Sarteano è luogo paradigmatico: una delle nostre storie più significative, basata su due elementi. Gabriele ci ricorda che Sarteano ha dato origine a due beati, a un papa (Pio III), che ha ospitato San Francesco e accolto vari personaggi in un percorso fatto di mistero e di speranza. Poi c’è l’altra faccia, quella dei guerrieri e del castello, delle tombe etrusche e dei loro demoni, di nobildonne dannate e trascinate negli inferi, di uomini d’arme. Tra il cielo e l’oltretomba c’è una terra bellissima: dominata da un castello fortificato ad arte dai Senesi alla fine del Quattrocento e poi un altro insediamento strategico, con un incredibile affaccio, Castiglioncello del Trinoro. Resti etruschi, romani, chiese bellissime, una sorgente di acqua salutare che alimenta piscine, la biodiversità che si sublima nella riserva naturale di Pietraporciana e sulle pendici del monte Cetona. Forse non si può volere di più. Per chi cerca uno stile di vita ancora autentico, un punto di riferimento per scoprire uno degli angoli più belli del mondo, ecco una delle migliori scelte possibili. Per saperne di più: www.sarteanoliving.it.

Particolare della tomba della Quadriga infernale: Charun

Leggere

I Commentari, di Pio II (Enea Silvio Piccolomini)

Con gli occhi chiusi – Il Podere – Tre croci (La Trilogia dei romanzi dell’inettitudine), Federigo Tozzi

Un infinito numero, Sebastiano Vassalli (Einaudi)

Un punto di approdo, Hisham Matar (Einaudi)

Navigare

www.sarteanoliving.it

www.valdichianaliving.it

www.paesagginarrativi.it

www.paesaggidelbenessere.it

Aggiungi al diario(0)
«In quel cielo terroso dove ondeggiano le crete d’Asciano»