Magica, originale, purificante: la sauna lettone

In Lettonia la sauna è una cosa molto seria, che va ben oltre lo stare qualche minuto in uno sgabuzzino di legno riscaldato, per sudare un po’. È un rituale paragonabile all’importanza che aveva per i Greci e i Romani. Basti pensare che una sessione può durare anche sei ore in un alternarsi di caldo e freddo, bagni di acqua gelata, sferzate con rami di quercia, massaggi con miele. Un modo per purificare il corpo e anche lo spirito, ma anche un momento sociale e di ritrovo. Il concetto di benessere è più ampio: si estende al piano più intimo, visto che si sta nudi in spazi ristretti insieme ad amici e familiari, quasi per una intera giornata. Si rimarrà sorpresi dalla ritualità di frasi che vengono pronunciate durate il massaggio con le foglie, o mentre ti sferzano con delle frasche. Insomma, è una di quelle da fare in assoluto, almeno una volta nella vita, prendendosi il giusto tempo. Si indossa un cappello in feltro per proteggere la testa dal calore, ci si ambienta in un ambiente caldo e umido. Tenete conto che la temperatura è di solito intorno agli 86° gradi, anche se molti locali considerano una vera sauna solo quella che raggiunge i 100°. La circolazione viene sollecitata da massaggi con foglie di quercia, che si alternano con immersioni in una vasca gelida, con un gesto che ricorda quello del battesimo dei primini cristiani. Il senso di rinascita è evidente. Ma il rituale continua. Si esce fuori con l’infradito, incuranti della neve (se siamo in inverno) per entrare in una casetta tipica della sauna e scoprire il sottile piacere di un passaggio dal freddo al caldo intenso, e umido. Dopo un po’ non resta che immergersi in un laghetto ghiacciato che si trova proprio di fronte. I passaggi possono ripetersi, fino all’ultimo massaggio con il miele. Poi, non c’è niente di meglio che finire tutti insieme, con una cena. Come potrete immaginare, sensazioni e le positive influenze sul corpo (specie nell’indomani) sono soggettive, e in ogni caso non si possono descrivere. Ci sono poi gli aspetti sociali e culturali. La sauna è un modo per cementare amicizie, nel luogo che è sempre stato al centro della attività umane, visto che qui di partoriva persino. L’arrivo del progresso e dell’acqua calda, con la vasca da bagno, non ha fatto perdere la centralità alla sauna, nella consapevolezza che per lavarsi possa bastare acqua e sapone, mentre per purificarsi occorra qualcosa di più. Ovviamente c’è la possibilità di frequentare saune pubbliche, e non è certo un caso che sia stato aperto anche un museo dedicato proprio alla sauna.

Leggere

Anime Baltiche, Jan Brokke (Iperborea) 

Navigare

www.liveriga.com

www.lettonia.it

www.neiburgs.com

www.latvia.travel

www.lielaisdzintars.lv/en

www.kukduga.lv/en

www.latvia.eu/regional-concert-halls

www.visitkuldiga.com/en/

Ascoltare

Latvia. Music of solar rites. Ensemble Rasa (streaming Amazon)

Aggiungi al diario(0)
Tutti i libri della Lettonia